Cambio di marcia su una motocicletta per una guida sicura e fluida

Il cambio di marcia su una motocicletta non è solo essenziale per una guida fluida ed efficiente, ma svolge anche un ruolo cruciale nel garantire la sicurezza su strada. Che tu sia un principiante o un pilota esperto, padroneggiare l'arte del cambio è la chiave per un'esperienza di guida più piacevole e sicura. In questo post del blog, approfondiremo le basi del cambio di marcia su una motocicletta, incluso quando e perché cambiare marcia, nonché le diverse tecniche coinvolte nel passaggio alla marcia inferiore , alla marcia superiore e al cambio rapido. Quindi, prendi il tuo casco e iniziamo!

Introduzione al cambio di marcia su una motocicletta

Gli ingranaggi delle motociclette ti sorprenderanno un po', quando vieni dalla guida di un'auto, specialmente una con il motore diesel. Le motociclette sono molto più basate sulle prestazioni e i loro motori sono progettati per funzionare a regimi molto più elevati.

Cambiare marcia su una moto non è solo un'abilità tecnica di base, che rende possibile e piacevole la guida della tua moto, ma se eseguita in modo errato, può diventare un pericolo per la sicurezza. Queste situazioni includono il blocco della ruota posteriore quando si scala bruscamente la marcia e il rilascio della frizione troppo velocemente se la motocicletta non è dotata di frizione antisaltellamento. Un'altra situazione pericolosa può verificarsi quando si cambia marcia in curva e si inclina la motocicletta. I tuoi pneumatici possono perdere trazione o il tuo piede sinistro può finire sotto la pedana e raschiare il pavimento. Durante il trasporto di un casco del passeggero del passeggero, spesso si verificano colpi di testa quando il cambio di marcia non è fluido.

Cambio marcia superiore e inferiore con frizione

La tecnica di base per il cambio delle marce in moto prevede l'uso della frizione. Quando sei su una nuova motocicletta, prendi sempre confidenza con la frizione e la leva della frizione, imparando dove si trova esattamente il punto di innesto della frizione. Tirare la leva della frizione, innestare la prima marcia e rilasciarla lentamente. Il punto in cui la moto inizia ad avanzare è il punto di innesto della frizione. Se possibile, regola la leva della frizione in base al tuo comfort e al tuo stile. Il mio consiglio è di stringere sempre con due dita, lasciando il mignolo e l'anulare attorno all'impugnatura del manubrio e tra l'impugnatura e la leva. In base al punto di innesto della frizione, non è quasi mai necessario stringere la frizione fino all'impugnatura.

bicilindrico motociclistico

Cambio di marcia

Un tipico schema di cambio marcia è lo stesso su tutte le motociclette moderne, a meno che non sia stato personalizzato e sia prima in basso, seconda, terza, quarta, quinta e sesta in alto, con il neutro compreso tra uno e due.

Premi la leva della frizione quando la tua moto raggiunge la velocità e gli RPM desiderati. Rilascia l'acceleratore con la mano destra, cambia la marcia bassa usando la leva del cambio, rilascia dolcemente la frizione e accelera di nuovo. Sebbene in questo ordine, l'intera procedura dovrebbe essere eseguita in meno di un secondo e richiede un po' di pratica e coordinamento. Il risultato indesiderato del lento cambio di marcia è che la moto perderà slancio tra le marce, i giri diminuiranno e il tuo passeggero penzolerà avanti e indietro per lo più dandoti una testata al casco.

Scalata di marcia

Quando è necessario passare a una marcia inferiore, tirare la leva della frizione, abbassare l'acceleratore, scalare di marcia utilizzando la leva del cambio, rilasciare lentamente la leva della frizione per evitare strappi improvvisi o persino il bloccaggio della ruota posteriore e infine tornare indietro sulla acceleratore se necessario.

Come non fermare la tua moto

Fermare la tua moto è imbarazzante, soprattutto dopo aver filtrato tra le auto per arrivare in prima fila al semaforo. Esercitati a trovare il punto di innesto della tua frizione e parti sempre in prima marcia con un po' di gas prima di iniziare a rilasciare la frizione. La manopola dell'acceleratore deve essere regolata in modo da avere circa 2 mm di giro, prima di innestarsi.

Cambio rapido (cambio di marcia senza frizione)

Cos'è il cambio rapido

Il cambio rapido consiste essenzialmente nel cambiare marcia senza innestare la frizione. Può essere eseguito in sicurezza e senza alcun danno al cambio e utilizzato sia per il passaggio alla marcia superiore che per il passaggio alla marcia inferiore. Molte motociclette moderne sono dotate di un cambio elettronico o su di esse può essere montato un cambio elettronico aftermarket.

Guida passo passo per il cambio rapido senza cambio rapido

Se la tua moto non ha il cambio rapido, non preoccuparti, puoi comunque cambiare marcia senza usare la frizione ed è comunque più divertente. Assicurati prima di padroneggiare la tecnica standard di cambio marcia con una frizione, perché questa è un'abilità essenziale che devi avere. Sebbene il cambio di marcia senza frizione possa essere eseguito sia in salita che in discesa, ha senso solo salire di marcia e funziona meglio dalla seconda marcia in su.

Per salire di marcia senza frizione, devi accelerare velocemente. Una volta raggiunti i regimi medi o alti, posiziona il piede sotto la leva del cambio e spingi contro di essa verso l'alto, come se volessi cambiare marcia. Quindi accelera rapidamente e riaccendi l'acceleratore in una frazione di secondo e la marcia si inserirà.

moto che cambia marcia

Corrispondenza giri

Comprendere il concetto di rev matching

Ora, quando capisci il passaggio alla marcia superiore senza frizione, c'è un'abilità chiara da avere quando si scala la marcia e si chiama adattamento dei giri. La corrispondenza dei giri è una tecnica per abbinare i giri del tuo motore ai giri della tua ruota posteriore. Ancora una volta, può essere fatto automaticamente da cambi rapidi e blipper automatici, o manualmente, il che è più divertente.

Vantaggi della corrispondenza dei giri

 

  1. Scalate di marcia più fluide senza gli strappi causati dai giri della ruota posteriore che devono adattarsi ai giri del motore. Questo sarà apprezzato non solo da te, ma anche dal tuo passeggero.
  2. Scalate più rapide, poiché non è necessario rilasciare lentamente la leva della frizione e non è necessario attendere l'adeguamento dei giri tra le marce. Se la tua moto non presenta una frizione antisaltellamento, questo è anche un metodo per prevenire un bloccaggio accidentale della ruota posteriore quando si scalano bruscamente le marce e si è troppo veloci nel rilasciare la leva della frizione.
  3. Suona e si sente bene.

Guida passo passo per la corrispondenza dei giri

Schiaccia la leva della frizione, abbassa l'acceleratore e scala di una marcia. Colpisci rapidamente l'acceleratore con il polso. Il blip deve essere rapido e breve e non deve essere molto: dal 10 al 20% o aumentare il numero di giri di 1000 dovrebbe essere sufficiente. Quando i giri sono al massimo rilasciare velocemente la leva della frizione. Richiede un po' di coordinazione e richiede un po' di tempo, ma ogni cambio di marcia verso il basso è una buona opportunità per esercitarsi e presto ti adatterai ai giri in modo naturale senza pensarci.

Conclusione

Cambiare marcia su una motocicletta in modo fluido e sicuro è un'abilità essenziale per qualsiasi motociclista. Una corretta tecnica di cambiata non solo garantisce la longevità della tua moto, ma mantiene anche te e il tuo passeggero al sicuro sulla strada.

Salire e scalare con la frizione è il modo tradizionale di cambiare marcia su una moto, ma il cambio rapido e l'adattamento dei giri sono tecniche che possono rendere l'esperienza più efficiente e divertente. Il cambio rapido ti consente di passare alla marcia superiore senza utilizzare la frizione, il che può far risparmiare tempo e rendere la guida più fluida. Il Rev-matching, d'altra parte, abbina i giri del motore alla ruota posteriore, rendendo più fluide le scalate di marcia e prevenendo il bloccaggio accidentale della ruota posteriore.

Ricorda, la pratica rende perfetti quando si tratta di cambiare marcia. Prenditi il ​​tempo per familiarizzare con le diverse tecniche e trova quella che funziona meglio per te e per la tua moto. Padroneggiando la corretta tecnica di cambiata, puoi assicurarti una guida più sicura e piacevole sulla tua moto.

Qual è lo scopo degli ingranaggi su una moto?

Gli ingranaggi ti consentono di controllare la potenza e la velocità della tua bici. Cambiando marcia, puoi regolare il rapporto tra i giri del motore e i giri della ruota, che influiscono sulla quantità di potenza erogata alla ruota posteriore e sulla velocità con cui stai andando. Ti consente di accelerare in modo fluido ed efficiente. Quando parti da fermo, devi applicare abbastanza potenza per muoverti, ma non vuoi far girare le ruote o scattare in avanti troppo velocemente. Passando a una marcia più alta man mano che si aumenta la velocità, è possibile mantenere un'accelerazione uniforme e costante senza sovraccaricare il motore o perdere il controllo. Gli ingranaggi svolgono anche un ruolo cruciale nel controllo della velocità e nel mantenimento dell'equilibrio. Quando si va in discesa, ad esempio, potrebbe essere necessario scalare a una marcia inferiore per rallentare senza usare troppo i freni. E se stai affrontando una curva brusca, potresti dover scalare a una marcia inferiore per mantenere l'equilibrio e la trazione.

Cosa succede quando cambi marcia su una moto?

Quando cambi marcia, stai essenzialmente cambiando il modo in cui la potenza del motore viene trasmessa alla ruota posteriore. Regolando il rapporto di trasmissione, puoi far accelerare la bici più velocemente, salire più facilmente sulle colline o navigare a una velocità maggiore senza far girare troppo il motore. Per cambiare marcia, dovrai usare la leva della frizione e la leva del cambio. La leva della frizione disinnesta il motore dalla trasmissione, consentendoti di cambiare marcia senza problemi senza danneggiare la trasmissione della moto o spegnere il motore. Quando sali di marcia, premi la leva della frizione, quindi usa la punta del piede per spostare la leva del cambio in alto di una tacca, rilasciando dolcemente la leva della frizione mentre lo fai. Ciò farà diminuire temporaneamente il numero di giri del motore, ma poi riprenderà quando si rilascia la frizione e la moto innesta la nuova marcia.

Che tipo di cambio viene utilizzato su una moto?

Il tipo più comune di cambio utilizzato è una trasmissione manuale sequenziale. Questo tipo di cambio richiede al motociclista di cambiare marcia in un ordine specifico, tipicamente dalla prima alla sesta marcia, utilizzando un pedale del cambio situato vicino al piede sinistro del motociclista. Ogni marcia in una trasmissione manuale sequenziale ha un rapporto specifico, il che significa che la velocità di rotazione dell'albero del cambio cambierà mentre il ciclista cambia marcia. La prima marcia in un cambio manuale sequenziale ha il rapporto più basso, che fornisce la coppia maggiore ma la velocità massima più bassa. Man mano che il pilota scala le marce, i rapporti diventano più alti, consentendo alla motocicletta di raggiungere velocità massime più elevate ma con una coppia inferiore.

Moto da crociera su strada alpina

Frenare in moto: una guida completa per principianti

Incrociatore Harley-Davidson nelle Alpi Guida sicura e fluida: l'importanza degli pneumatici per motociclette
Motocicletta in curva In curva su una moto: una guida per principianti
Motociclista in equipaggiamento protettivo Equipaggiati: l'importanza di indossare indumenti protettivi per motociclisti
Moto in sella a una strada di campagna Proteggiti: una guida per evitare l'incidente motociclistico più comune
Sellino da equitazione Sellino da sella: come guidare la moto in sicurezza con il passeggero
Manopola acceleratore moto

Tecnica dell'acceleratore per motociclette: afferralo e strappalo

Motociclista nel bosco Una guida alle corrette posizioni di guida in moto