Una guida alle corrette posizioni di guida in moto

Guidare una motocicletta è molto più che mettersi a cavalcioni sul sedile e premere l'acceleratore. Come sanno i motociclisti esperti, il modo in cui posizioni il tuo corpo su una moto ha un impatto significativo sul tuo controllo, comfort e sicurezza su strada. In questo post del blog, esploreremo le posizioni corrette in moto, come raggiungerle, perché sono importanti e quali effetti possono avere sulla tua guida. Quindi, se sei un motociclista che sta cercando di migliorare le tue abilità di guida, continua a leggere!

introduzione

Prima di tutto non c'è niente come una posizione del corpo ideale universale per andare in moto . Dipende da vari fattori esterni ed interni, come il tipo di moto che stai guidando, cosa stai cercando di ottenere al momento, nonché le tue disposizioni fisiche e le tue condizioni. Il fattore più ovvio è il tipo di motocicletta, semplicemente perché l'ergonomia di una motocicletta determina come verrà guidata.

La postura del tuo corpo sarà diversa se guidi una motocicletta standard, una cruiser o una moto sportiva. Sebbene alcuni principi rimangano gli stessi, come la presa rilassata delle mani, le braccia leggermente piegate e la parte superiore del corpo rilassata, altri variano molto, come il movimento del corpo. Mentre guidano una moto sportiva su una pista da corsa, i motociclisti si aggrappano alla moto in curva, su una pista di supermoto o motocross, vedi i motociclisti che usano una tecnica diversa, e cioè mantenere il corpo dritto o addirittura controbilanciare mentre piegano la moto sotto loro.

Ai fini di questo articolo, parleremo di condizioni stradali regolari e di una motocicletta standard con una postura del corpo eretta neutra come una motocicletta nuda o un'enduro da turismo.

Posizione della parte inferiore del corpo

Posti a sedere per moto

Motociclista in città

Questo potrebbe sembrare ovvio, ti siedi semplicemente al posto di guida, giusto? Beh, non esattamente. Mentre l'allineamento sinistra/destra è facile, ti allineerai naturalmente con il centro della tua moto, c'è anche l'allineamento anteriore/posteriore. Il punto esatto in cui ti siederai sulla sella determinerà l'estensione delle tue braccia, gli angoli di flessione delle anche e delle ginocchia e il baricentro combinato di te e della tua moto. Di conseguenza, questi avranno un effetto sulla manovrabilità della tua moto e sul tuo comfort di guida.

A causa della forma della sella, alcune moto offrono meno opzioni rispetto ad altre, ma l'obiettivo dovrebbe essere quello di sedersi il più vicino possibile al serbatoio e molte persone commettono l'errore di sedersi troppo dietro. In realtà, la tua stampella dovrebbe essere sul serbatoio o contro il serbatoio. Questa è una semplice regola di controllo, ogni volta che sali in moto. Questa posizione va a scapito delle ginocchia più piegate, ma è ottima per la manovrabilità della moto e per il controllo dell'affaticamento della parte superiore del corpo.

Piedi

I piedi dovrebbero essere sulle pedane, giusto? Ma quale parte del piede? Alcuni di noi hanno piedi davvero grandi e la differenza può essere enorme :). Sono le punte dei tuoi piedi che dovrebbero essere posizionate sui pioli. Questa è la posizione migliore per controllare la motocicletta e sentire il feedback dalla tua macchina. È anche una questione di sicurezza, poiché i tuoi piedi che pendono dalle pedane quando sono appoggiati sui talloni o sulla parte centrale dei tuoi piedi, possono diventare oggetto di un infortunio. Quando appoggi la tua motocicletta, il piede raschia il pavimento, il che ti spaventerà al massimo. Sì, il prezzo da pagare è ancora una volta il comfort, perché appoggiare i piedi sulle punte contro le pedane significa piegare maggiormente le ginocchia. Va da sé che i piedi dovrebbero essere posizionati all'interno delle pedane e le caviglie interne premute contro la motocicletta.

Gambe

Molti motociclisti guidano con le ginocchia rivolte verso l'esterno. È molto importante tenere le ginocchia premute contro il serbatoio del carburante. È compito della parte inferiore del tuo corpo assicurare una presa salda della motocicletta, e come puoi farlo, con le ginocchia sporgenti e i talloni sulle pedane? Non molto bene, a quel punto un motociclista è semplicemente seduto sulla sua moto invece di controllarla e probabilmente compensare la presa con le mani, le braccia e le spalle, che è il modo sbagliato. Avere le ginocchia premute contro il serbatoio migliora anche la risposta della moto in curva.

Posizione e movimento della parte superiore del corpo

Motociclista da turismo enduro

Braccia e mani

La tua presa sul manubrio dovrebbe essere rilassata. Tienili quel tanto che basta per non farli cadere. Lo scopo delle tue mani è quello di azionare la frizione , il freno e l'acceleratore , tutte operazioni che devono essere eseguite con fluidità e controllo.

Rilassa anche le braccia e le spalle, tieni le braccia leggermente piegate all'altezza dei gomiti. I nuovi motociclisti spesso hanno le braccia completamente distese. Pensa ai tuoi gomiti come a una sospensione, che deve fare il suo lavoro, quando ti muovi avanti e indietro sulla moto. Le braccia completamente estese comporteranno affaticamento e minore controllo della motocicletta. Ricorda, hai già assicurato la presa e ti sei ancorato alla motocicletta con la parte inferiore del corpo. Il compito delle tue braccia è guidare la motocicletta, il che comporta solo una leggera spinta o trazione sul manubrio.

Torso

Mantieni il busto rilassato e fai alcuni respiri profondi quando senti tensione. Dovrai evitare movimenti incontrollati avanti e indietro, specialmente all'indietro, quando acceleri. Ciò richiede di impegnare i muscoli centrali e potrebbe essere una buona abitudine piegarsi un po' in avanti mentre acceleri. Funziona benissimo anche per il controllo dell'acceleratore poiché non vuoi aprire l'acceleratore in modo incontrollabile mentre l'accelerazione ti tira indietro.

Un'altra storia è il movimento sinistro/destro del busto in curva. Inclinarsi nelle curve è una tecnica altamente raccomandata, che consente velocità maggiori e angoli di inclinazione minori in curva . Dimentica l'attaccamento e il trascinamento del ginocchio per strada, questo dovrebbe essere praticato in pista o in un parcheggio, ma semplicemente spostare il peso della parte superiore del corpo in curva mantenendo una presa salda con la parte inferiore del corpo è una tecnica di guida in moto molto utile soprattutto in condizioni di bagnato , poiché consente di mantenere la moto più in posizione verticale.

Conclusione sulle posizioni di guida in moto

In conclusione, adottare la corretta posizione di guida in moto è fondamentale sia per la sicurezza che per il divertimento. Assicurandoti che il tuo corpo sia posizionato correttamente, puoi migliorare il tuo controllo, ridurre l'affaticamento e migliorare la tua esperienza di guida complessiva. Ricorda di rilassare le braccia e le spalle, impegnare il tuo core e inclinarti nelle curve. Con la pratica, scoprirai che puoi guidare in modo più sicuro, confortevole ed efficiente. Stai al sicuro e goditi il ​​viaggio!

Qual è la postura corretta per andare in moto?

Sedersi verso la parte anteriore del sedile, con le mani leggermente appoggiate sul manubrio. Tieni i gomiti piegati e le spalle rilassate. Evita di curvarti o sporgerti troppo in avanti, altrimenti affaticherai i muscoli della schiena e del collo.

Perché è importante la posizione di guida della moto?

In primo luogo, aiuta a distribuire uniformemente il peso sulla bici, il che rende più facile il controllo. In secondo luogo, riduce l'affaticamento e l'affaticamento dei muscoli, permettendoti di pedalare più a lungo senza sentirti stanco. Infine, migliora la tua visibilità sulla strada, permettendoti di vedere più avanti e di anticipare eventuali pericoli.

Come regolare il manubrio di una moto per garantire una guida confortevole?

Innanzitutto, determina la tua posizione di guida preferita. Il manubrio deve essere regolato in base alla postura, alla lunghezza del braccio e alle preferenze personali. Alcuni ciclisti preferiscono una posizione più eretta, mentre altri preferiscono una posizione più aggressiva o inclinata in avanti. Un'altra regolazione importante è la distanza tra il manubrio e il tuo corpo. Questo è comunemente indicato come la portata. La portata dovrebbe essere regolata in modo che le braccia siano leggermente piegate e non completamente estese. Se la portata è troppo ampia, sottoporrai a stress la parte superiore della schiena, le spalle e le braccia. Una corretta regolazione del manubrio non solo renderà la guida più confortevole, ma migliorerà anche il controllo e la manovrabilità. La regolazione più semplice è ruotare il manubrio in avanti o indietro. Poiché la maggior parte dei manubri sono curvi, girarli in avanti o indietro cambierà la tua portata e la tua postura da più eretta a più aggressiva. Lo stesso effetto può essere ottenuto sostituendo il manubrio con uno di forma o larghezza diversa. Ultima risorsa sono le estensioni che possono essere utilizzate per elevare il manubrio, se questa è la postura che stai cercando.

Motocicletta in curva

In curva su una moto: una guida per principianti

Motocicletta da crociera con un pilota su strada di campagna Cambio di marcia su una motocicletta per una guida sicura e fluida
Manopola acceleratore moto Tecnica dell'acceleratore per motociclette: afferralo e strappalo
Moto da crociera su strada alpina

Frenare in moto: una guida completa per principianti

Incrociatore Harley-Davidson nelle Alpi Guida sicura e fluida: l'importanza degli pneumatici per motociclette
Motociclista in equipaggiamento protettivo Equipaggiati: l'importanza di indossare indumenti protettivi per motociclisti
motociclette che guidano nei boschi

Incidenti in moto: una guida alla guida difensiva in moto

Sellino da equitazione Sellino da sella: come guidare la moto in sicurezza con il passeggero